Top

Viaggio della Memoria al Terezín

La cittadella fortificata fatta costruire tra il 1780 e il 1790 dall’imperatore Giuseppe II per difendere la Boemia fu trasformata da Hitler in un ghetto per l’internamento degli ebrei. Quando la Germania invase l’allora Cecoslovacchia, la fortezza minore diventa il carcere per la Gestapo praghese, la maggiore nel 1941 diverrà luogo di smistamento per famiglie deportate.

I nazisti fecero credere al mondo, che gli ebrei nel ghetto di Terezìn avevano una vita pacifica e autonoma con botteghe, teatro, biblioteca, campo sportivo… Un’orchestrazione propagandistica per celare la verità: mensilmente fino a 15.000 ebrei venivano mandati a Auschwitz per essere eliminati. L’imbroglio, supportato da un apposito film – ancora visibile – riuscì tanto che l’ispettore della Croce Rossa in visita a Terezín fece la sua relazione confermando tutto quello che i nazisti seppero fargli credere.

 

SaveSave

Foto di elPadawan CC BY-SA 2.0

Foto di Nuria Monsó Tarancón CC BY-SA 2.0

Foto di Martijn.Munneke CC BY-SA 2.0