Top

Viaggio nella Venezia ebraica e armena

Un viaggio quasi esotico alla scoperta di due comunità, quella ebraica e quella armena, che per secoli hanno abitato la laguna intessendo fondamentali rapporti culturali e commerciali con il resto di Venezia, lasciandovi in eredità affascinanti impronte artistiche, architettoniche, usi e detti gergali.

Questo viaggio della Memoria offre un’interessante e originale prospettiva dalla quale osservare e scoprire una delle città più belle del mondo.

Canale, Venezia Foto shutterstock

Palazzo Zenobio, Venezia Foto Jean-Pierre Dalbéra CC BY-SA 2.0

Ghetto Vecchio, Venezia Foto di Dimitris Kamaras CC BY-SA 2.0

Luoghi da visitare a Venezia

Da noi non troverete viaggi preconfezionati, ma sviluppiamo ogni volta proposte su misura.

Ghetto ebraico, città vecchia, Venezia Foto Luca Paolini CC BY-SA 2.0

Visita al Ghetto ebraico

Nel sestiere di Cannaregio è possibile visitare il primo ghetto ebraico. Originariamente questa zona della città ospitava le fonderie, da cui il nome in dialetto veneto “ghetto”: gettare. Nel 1516 vi venne relegata la minoranza ebraica, con precisi vincoli di comportamento. Da quel momento il termine “ghetto” viene utilizzato per designare la residenza coatta dei membri di questa comunità e, in generale, luoghi dove risiedono minoranze disagiate.